fbpx

Le coste che si muovono, conferenza Internazionale

A che punto sono i processi di trasformazione delle aree costiere italiane? In che modo i cambiamenti climatici e l’erosione, la fruizione turistica e la pressione insediativa stanno incidendo su uno degli ecosistemi più preziosi e delicati della penisola?
E cosa possiamo imparare dagli altri Paesi europei?
Per discutere dei temi principali di attualità che interessano e intercettano le aree costiere, Legambiente, l’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani, il Dipartimento di Architettura di Pescara e il Corso di Laurea in Scienze dell’Habitat Sostenibile di Pescara organizzano la seconda edizione di “Coste in movimento. Conferenza Internazionale dei paesaggi costieri”.
All’iniziativa prenderanno parte enti, associazioni di volontariato, tecnici, professionisti, ricercatori, docenti, stakeholder, per confrontarsi sulle condizioni attuali in cui versano i nostri territori costieri, il sistema di governance, di pianificazione e di gestione; ma anche per tentare di tracciare una traiettoria per il loro futuro, integrando domande, obiettivi e progetti dei numerosi attori interessati.
Il programma vede un complesso palinsesto di attività che proveranno a integrare il portato scientifico dei centri di ricerca e delle accademie, con quello delle associazioni volontarie, e che faciliteranno il confronto tra le esperienze in corso.
I momenti di relazione saranno alternati a momenti di convivialità mirati alla promozione della cultura e dell’economia locali sui temi dell’enogastronomia, degli itinerari tematici terra-acqua, della valorizzazione del patrimonio storico-architettonico e degli scambi commerciali con operatori di altri contesti geografici.
La partecipazione è libera e consente agli Architetti il riconoscimento di 10 CFP, mediante autocertificazione.
Sarà possibile seguire la conferenza anche in streaming:
– sul profilo Facebook di Legambiente Abruzzo
– sul canale YouTube dell’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani