LO SPOT PUBBLICITARIO DELLA MOTTA SUL SUO “BUONDI'”…

FOTO-RUBRICA-SITO-DAMIANI2-400x242

Ma sul come la potente industria alimentare avanza con l’arroganza di chi mente sapendo di mentire, perché oramai la verità universale è che lo zucchero uccide più del colesterolo, è sufficiente vedere l’ultimo spot pubblicitario della Motta sul suo mitico “Buondì” quale migliore merendina o dolcetto da colazione al mondo. Alla domanda della bambina se esiste al mondo una colazione leggera ma decisamente invitante che possa coniugare la sua voglia di leggerezza e golosità, la mamma e il papà rispondono ovviamente di no lanciandosi addosso l’anatema di essere colpiti da un asteroide se non fosse quella la verità e chiaramente l’anatema si realizza uccidendoli in diretta con due grossi massi perché in realtà quel dolce esiste ed è il Buondì. Ora non credo che l’orfanofilia in diretta sia adatta ad una popolazione infantile che forse annovera qualche vero orfano con triste reminiscenza e non credo che ci siano tanti bambini che amano sbarazzarsi tanto facilmente della mamma o del papà e chi godrà di una simile pubblicità saranno solo quelli che odiano la genitorialità naturale ed il senso della famiglia e spero sia solo una brutta imitazione degli orrendi e vomitevoli cartoni animati americani. Ma vogliamo vedere come è fatta una merendina? Il grano per la farina viene irrorato con un fungicida prima della semina e dopo la raccolta affumicato con tetracloruro e bisolfito di carbonio e durante la macinatura la farina riceve cloruro di nitrosile, acido ascorbico ed amilasi. Il lievito è trattato con silicati di calcio e l’amido sbiancato con permanganato di potassio. Le uova provengono da allevamenti di polli nutriti con coloranti, conservanti come l’acido formico. Anche il latte viene da filiere industriali con mucche alimentate con antibiotici e antiossidanti come l’ascorbato di sodio conservanti come l’acido acetico, tartarico e propionico. Gli oli sono estratti con solventi come l’acetone e deodorizzati con cloruro di zinco. Le ciliegie sono decolorate con anidride solforosa e ricolorate con acido carminio ed eritrosina ed immerse in salamoia contenete solfato di alluminio e sorbato di potassio. Lo zucchero è estratto con anidride solforosa decolorato col sulfixilato si sodio e azzurrato con blu antrachinonico. E c’era bisogno di uccidere mamma e papà per nutrirsi con queste schifezze? Questo invece è un vero e proprio boomerang per quelli che odiano tanto la famiglia perfetta perché la risposta del genitore che ama il proprio figlio è stata la più saggia e protettiva verso questi mali del secolo anche se ciò ha decretato la sua fine!

BUONDì1

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi