fbpx

Ma chi ha inventato la scuola?

Chi ha inventato la scuola

Chi ha inventato la scuola? Se lo chiederanno i tanti bambini e ragazzi che si accingono a tornare sui banchi, lasciandosi le vacanze alle spalle. Nonostante il sacrificio di dover rientrare in aula, la scuola è un’istituzione fondamentale per il presente e il futuro di uno Stato. Però non è sempre stato così.

L’origine della parola scuola

La parola scuola viene dal latino schola che è a sua volta derivata dal greco. L’etimologia indicava il tempo libero. Infatti anticamente la possibilità di dedicarsi allo studio era considerata un otium e cioè un ozio, un sollazzo. A lungo, fino a tempi piuttosto recenti, l’istruzione era appannaggio delle sole famiglie benestanti.

Ad oggi, in Italia, la scuola è obbligatoria per almeno 10 anni per ragazzi tra i 6 e i 16 anni di età e l’istruzione obbligatoria è gratuita.

Chi ha inventato la scuola, allora?

La prima scuola vera e propria è stata inventata dai Sumeri. Questo popolo vissuto in Mesopotamia più di 5000 anni fa ebbe anche il merito di inventare la scrittura. La scuola serviva proprio a formare gli scribi, ovvero i funzionari capaci di scrivere. Per questo era riservata solo ed esclusivamente ai figli delle famiglie ricche, che potevano pagare l’istruzione dei ragazzi. Saper scrivere era una competenza rara che assicurava prestigio sociale.

Altri popoli mesopotamici e poi gli Egizi imitarono questo stile di formazione, mentre in Grecia e poi a Roma la scuola era legata all’iniziativa privata. Chi poteva permetterselo incaricava un precettore di istruire i figli. Quanto più la famiglia poteva spendere soldi, tanto più poteva garantire un’istruzione di livello.

A dire il vero, è solo nel XVII secolo, in pieno Illuminismo che è stata inventata la scuola statale. La svolta si ebbe solo con la rivoluzione francese nel 1789: dopo questo evento epocale, fu istituita in Francia la prima scuola pubblica obbligatoria e gratuita e gli altri Stati europei seguirono con il tempo l’esempio francese.

E chi ha inventato la scuola in Italia?

Il sistema scolastico italiano è frutto di un susseguirsi di riforme nei secoli, a partire dai sistemi di istruzioni in uso negli antichi Stati in cui era suddivisa la penisola prima dell’unificazione.

Convenzionalmente, comunque, la nascita della scuola italiana si fa risalire alla legge Casati, promulgata nel 1859 nel regno di Sardegna e poi confermata due anni dopo con l’istituzione del Regno d’Italia. La legge Casati prevedeva tre anni almeno di istruzione obbligatoria per i bambini. Lo scopo era di mettere tutti i sudditi del Regno nella condizione di saper leggere, scrivere e svolgere calcoli matematici basilari.