PESCARA CONSIGLIO COMUNALE DEI BAMBINI

Sabato 11 aprile 2015 alle ore 15.30, si è svolto il “Consiglio comunale delle bambine e dei bambini”, nella sala Consiliare del Comune di Pescara, presieduto dal Presidente del Consiglio Comunale, Antonio Blasioli. In questa seduta erano presenti 32 consiglieri: la prima parte è stata dedicata, come al solito, ad un tema storico della città e la seconda parte allo stato attuale delle strutture scolastiche cittadine. Il Presidente del Consiglio Comunale, Antonio Blasioli, ha fatto intervenire il Colonnello  dell’Aeronautica Militare Italiana, Bartolomeo Di Pinto, attualmente in pensione e Presidente Onorario dell’Associazione Arma Aeronautica che svolge periodicamente presso le scuole pescaresi delle conferenze per fare conoscere la storia di Pescara ed anche la storia del volo. Una relazione molto interessante che ha illustrato il ruolo fondamentale che ha avuto Pescara all’inizio del novecento nella storia del volo in Italia, quando è nato il mondo del volo e si sono svolte dal 1910 le prime manifestazioni aeree, la nascita dell’aeroporto e della stazione idrovolante. Nel 1933 inoltre ci fu il primo volo di linea in Italia che come rotta aveva Pescara – L‘Aquila – Roma e ritorno. Si è parlato di alcuni importanti personaggi abruzzesi rispetto al volo come Gabriele d’Annunzio e Corradino D’Ascanio. Il grande poeta d’Annunzio inventò la parola velivolo e fu un amante della modernità, dell’aereo e dell’automobile. Nello scetticismo totale di allora, d’Annunzio descrisse in  alcune conferenze, il volo da “Icaro fino ai giorni suoi” e l‘importanza del mezzo aereo per l’umanità per raggiungere luoghi lontani. Accennò alla “metamorfosi della società civile” ed alla dimostrazione di volo fatta il 1 aprile del 1909 a Roma dai due fratelli Wright che nell’incredulità di tutti, fecero volare un loro velivolo in legno e con ali di tela,  con un motore di 16 cavalli, che loro stessi avevano costruito nel 1903, che percorse circa trentasei metri in 12 secondi  ad un’altezza dal suolo di tre metri. Il Colonnello, oltre  che delle imprese di volo di d’Annunzio, ha parlato del geniale ingegnere abruzzese, Corradino D’Ascanio, ideatore nel 1930 del primo prototipo di elicottero moderno  e progettista  nel 1945 della Vespa Piaggio. Non molto noto, l’ingegnere D’Ascanio ebbe delle intuizioni geniali e fu  una fonte inesauribile di invenzioni tanto che esiste “l’Archivio D’Ascanio”,  depositato presso l’Archivio di Stato di Pescara, nel quale sono raccolti i suoi progetti, le sue invenzioni, i suoi ritrovati tecnici, oggetto di indagine di studiosi del volo e storici del designer industriale. Anche la famiglia Pomilio, nota per il liquore aurum, ebbe importanza perché l’ingegnere aeronautico ed imprenditore, Ottorino Pomilio, durante la prima guerra mondiale fondò a Torino un’omonima azienda, attiva nel ramo del’aeronautica militare e costruì oltre 1.500 velivoli da guerra. Il Presidente del Consiglio Comunale, nella seconda parte del consiglio ha invitato ad intervenire l’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Pescara, Giovanni Di Iacovo, noto scrittore e docente all’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara che si occupa delle scuole cittadine, in particolare delle mense. L‘Assessore  ha sottolineato l‘importanza della cultura, della conoscenza della storia della propria città attraverso visite guidate anche dei luoghi di cultura della città quali i numerosi musei presenti sul territorio che incrementerebbe il turismo aiutando l’economia pescarese. Anche le biblioteche esistenti dovrebbe essere più valorizzate non solo come spazio di lettura e ricerca ma anche di incontro per studenti e cittadini dove potere fruire di attività culturali. Molto attivi ed attenti, i consiglieri bambini e bambine, hanno posto ai due ospiti, interessanti domande finalizzate all’approfondimento della conoscenza della storia del volo di Pescara, a volte ignorata, oltre che al miglioramento delle strutture scolastiche pescaresi e della loro sicurezza,  dell’arredo e del materiale didattico. Anche gli spazi delle aule a volte sono insufficienti ad ospitare gli alunni che nel tempo sono aumentati. Le proposte dei consiglieri sono state quelle di ampliare la frequenza nei musei, diffondere maggiormente la storia di Pescara con visite guidate, utilizzare le biblioteche come luogo di incontri culturali. Il Presidente del Consiglio Comunale, Antonio Blasioli  a chiusura della seduta, ha specificato  che il prossimo Consiglio prevede l’incontro fra i consiglieri adulti e i bambini e bambine. Inoltre ha annunciato che il Comune di Pescara  ha aderito all’iniziativa nazionale dell’ANPI e dell’ARCI che consiste nel tenere aperte le sale del Consiglio comunale alla cittadinanza per festeggiare insieme il settantesimo anno della Liberazione che ricorre nella giornata del 25 aprile.    Per l’importante evento la sala del consiglio comunale del Comune di Pescara sarà aperta ai cittadini nella notte del 24 aprile prossimo dalle ore 23 alle 24 per i festeggiamenti con personaggi ed artisti della città con attività culturali di vario genere. (di Angela De Francesco – PH: Michele Raho)

 

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi