PESCARA NEI PARCHI, AREE VERDI REGINE PER DUE GIORNI.

“Tantissime iniziative ed entusiasmo hanno accompagnato la terza edizione, il clou il concerto al Colle del Telegrafo”

“E’ stata una bella maratona la due giorni che ha animato sabato e domenica i parchi più frequentati della città: 11 aree verdi, grandi e piccole, oltre 50 iniziative da parte di tantissime associazioni, gruppi, unioni di cittadini che si sono dati da fare per riempire di contenuti questa terza edizione della festa europea dedicata alle aree verdi. Il format funziona, l’anno prossimo rilanceremo rendendola ancora più coinvolgente. Una grande kermesse a cura della Endas Abruzzo che con la tenacia di Marco Di Pietro e Simone D’Angelo, anche quest’anno ha messo in piedi un programma vivo e di altissima qualità. Grazie a tutte le associazioni, nessuna esclusa, che hanno partecipato e che ci hanno sostenuto nell’opera di sensibilizzazione alla tutela del verde, perché passi il messaggio chiaro che i parchi sono di tutti e non bisogna pensare che ci sia il Comune a metterli a posto, ognuno di noi deve tutelarli un po’ di più. Siamo partiti dal Parco Montessori di via Francesco Verrotti, sabato mattina con attività di protezione civile delle unità cinofile da soccorso e la simulazione di ricerca di una persona scomparsa a cura di Abruzzo K9 Onlus e in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Pescara 2. Bella ed emozionante, sabato pomeriggio è stata l’attività del Parco Villa De Riseis, che è culminata con l’inaugurazione del Laghetto del Sorriso, all’interno del Giardino Terapeutico in fase di realizzazione, da parte della Cooperativa Aurora Valori e Sapori. E’ stato il primo passo verso la realizzazione del primo giardino totalmente inclusivo della città, a cui ha fatto seguito anche la presentazione degli eventi organizzati per le domeniche di giugno e sulla prevenzione con screening di malattia di Alzheimer e demenze, aneurisma dell’aorta addominale, patologie tiroidee che ha prodotto la Fondazione Il Volo del Gabbiano. Sempre grande partecipazione e allegria desta la guerra dei colori al Parco Calipari, dove si sono svolti tanti laboratori con i bambini, mamme e nonne. Tante presenze anche al Parco della Caserma Di Cocco e così nelle altre aree verdi. Bellissimo il matinee del quartetto di sassofoni “Tetra” del Conservatorio Luisa D’Annunzio, domenica al Parco di Colle del Telegrafo, la rivelazione della festa 2018, new entry nei parchi cittadini che sta riscuotendo un grandissimo successo di pubblico. Per i meravigliosi scenari che l’area offre, non poteva mancare il minicorso di fotografia a cura del Gruppo Fotografico La Genziana. Sono i primi passi di un parco che farà parlare di sé, perché la gente dei Colli se ne è riappropriata, riscoprendo un luogo d’infanzia e perché la città lo ha scoperto, insieme ad un patrimonio storico e archeologico che siamo intenzionati a riportare alla luce, cercando risorse nel prossimo Triennale delle Opere pubbliche, come abbiamo annunciato il giorno dell’inaugurazione”.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi