fbpx

Piatti tipici abruzzesi invernali: le scrippelle ‘mbusse

piatti tipici abruzzesi

Tra i piatti tipici abruzzesi invernali più amati ci sono sicuramente le scrippelle mbusse, una leccornia tipica del teramano ma diffusa anche in parte della provincia di Pescara.

Le scrippelle sono un vero e proprio comfort food nelle giornate fredde invernali: crépes all’uovo arrotolate, con dentro una spolverata di formaggio grattugiato, immerse nel brodo di carne.

Ecco la nostra ricetta.

Come preparare le scrippelle ‘mbusseabruzzese

Preparare il brodo

Gli ingredienti per il brodo sono: mezza gallina o quantità equivalente di carne di vitello; 1 patata, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, 5 pomodorini, 1 carota, acqua, sale.

Lasciar bollire fino a che il brodo non è pronto.

Un consiglio: se fai raffreddare il brodo, si creerà sulla superficie una patina di grasso che potrai rimuovere con la schiumarola!

Preparare le scrippelle per 4 persone

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 8 cucchiai di farina
  • acqua qb
  • sale qb
  • parmigiano o grana o pecorino grattugiato 

Procedimento:

mettere in una ciotola le uova, la farina, l’acqua e il sale e mescolare senza creare grumi.

Il composto ottenuto deve essere liscio e piuttosto liquido.

Mettere sul fuoco una pentola antiaderente con un filo d’olio. Quando si sarà scaldato, versarvi sopra poco meno di mezzo mestolo del composto e muovere la padella per distribuirlo uniformemente.

Far cuocere per qualche secondo su entrambi i lati. La crépe deve essere molto sottile.

Fatte le “scrippelle”, vanno riempite una alla volta, cospargendole di parmigiano o grana o se si preferisce di pecorino grattugiato, e poi arrotolate su loro stesse.

Servire

Mettere le scrippelle ancora asciutte nel piatto, poi versarvi sopra il brodo caldo.

I piatti tipici abruzzesi sono speciali

La tradizione gastronomica abruzzese ha piatti speciali perché raccontano la cultura della regione. Sono ingredienti poveri che danno vita a sapori pieni, piatti confortevoli, che hanno il sapore delle feste in famiglia. 

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi