fbpx

PIU IGIENE PER I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE E PER NOI!

“Pescara offre ai proprietari dei cani degli appositi contenitori molto ben segnalati. In punti strategici come il parco D’Avalos e anche in altre parti della città. Esiste nello stesso contenitore (a parte) la possibilità di acquistare, tramite gettoniera, il sacchetto apposito. Importante è anche la cartellonistica di avviso della infrazione per chi disattende l’ordinanza comunale. Lungo la riviera di Pescara i cartelli sono numerosi, forse i contenitori specifici scarseggiano. Montesilvano offre per questo problema una organizzazione molto più attenta. Ha dislocato sia sul lungomare che nella strada parco di sua pertinenza nuovissimi contenitori. La cartellonistica di avviso al rispetto della ordinanza comunale e costante, numerosa e chiara” – così Vittotio Ruggieri, coordinatore provinciale del Codacons di Chieti, spiega come a Pescara e Montesilvano si siano attrezzati per il problema delle deiezioni canine. Presupposto per quanto invece non è stato fatto a Francavilla al Mare dove, secondo Ruggieri, “percorrendo le vie cittadine si è costretti a fare lo slalom tra deiezioni canine di tutte le dimensioni. Sicuramente incide la inciviltà dei proprietari dei cani ma è chiaro che fino a quando l’amministrazione non provvederà a posizionare, come i comuni limitrofi, appositi contenitori dove conferire i rifiuti, distributori di sacchetti e idonea cartellonista che preavvisa chi disattende l’ordinanza sindacale, i proprietari avranno sempre una scusa. Il risultato è che oggi non solo le strade cittadine, ma anche i parchi frequentati dai bambini, sono pieni di escrementi e questo è davvero inaccettabile”.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi