fbpx

PREMIO BORSELLINO CON DON ANIELLO MANGANIELLO

Oggi evento all’Istituto Alberghiero ‘De Cecco’ per Premio Borsellino con Don Aniello Manganiello

Si svolgerà oggi, venerdì 28 ottobre, alle ore 11, presso l’Aula Magna dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’, in via dei Sabini, alla presenza di Don Aniello Manganiello, il parroco di Scampia impegnato nella lotta contro la Camorra e fondatore dell’Associazione ‘Ultimi’, il penultimo evento promosso nell’ambito della 21a Edizione del Premio Nazionale ‘Premio Borsellino’.

“L’iniziativa – ha spiegato la Dirigente dell’Istituto Alberghiero ‘De Cecco’ Alessandra Di Pietro – segnerà la conclusione del ciclo di conferenze, dibattiti e manifestazioni che quest’anno ha visto protagonista la nostra scuola nell’ambito di un Premio di rilevanza morale, sociale e culturale, enorme, teso a radicare, nei nostri ragazzi, la ‘cultura della legalità’. L’incontro con giornalisti come Fabiola Paterniti, o di magistrati come il Procuratore Alfredo Morvillo, il dibattito che ha consentito di conoscere figure come quella del Generale Dalla Chiesa, o anche dei giudici Falcone e Borsellino,e di approfondire fatti storici accaduti 24 anni fa, sono certa che lasceranno un segno indelebile sulle coscienze dei nostri studenti che si sono preparati, hanno partecipato ai Laboratori della Legalità e che porteranno avanti con altre iniziative il tema. Perché la cultura della legalità non si persegue solo con la repressione o la sanzione, ma si fa attraverso la prevenzione e la scuola è il luogo privilegiato e deputato per raggiungere tale obiettivo”.

La giornata che sarà coordinata dalla Dirigente Di Pietro e sarà rivolta agli studenti, vedrà la partecipazione di numerosi ospiti, ovvero Don Aniello Manganiello, il parroco di Scampia, da sempre impegnato nella lotta contro la criminalità, specie tra i più giovani, a Napoli, in Campania e in altre zone del Paese; Antonio Forgione, calabrese di nascita, giornalista e scrittore impegnato contro la mafia, ex Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia nazionale e Direttore della Fondazione ‘Federico II’ istituita dall’Assemblea regionale siciliana per promuovere la cultura nell’isola; Serena Cecconi, curatrice della mostra fotografica nazionale ‘L’eredità di Falcone e Borsellino’, allestita nell’aula magna della scuola, promossa dal Miur e dall’Agenzia Ansa, e membro del Comitato Paritetico Csm-Miur. Nel corso della mattinata riceveranno inoltre il Premio Borsellino tre personalità: il Comitato ‘7 Agosto’ con Vittoria Barbalace, un gruppo di cittadini di San Ferdinando che sta portando avanti la protesta per il disastro ambientale causato dallo sversamento in mare di sostanze ecotossiche e cancerogene nel porto di Gioia Tauro; lo scrittore Mario De Bonis; e Michele Corradino, Commissario dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, autore del libro ‘Lo fanno tutti’ sulla ‘normalizzazione’ dell’illegalità e sul costo sociale ed economico della corruzione. Saranno presenti Leo Nodari, Fondatore del Premio ‘Borsellino’, e Gabriella Sperandio, Presidente del Premio.

 

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi