fbpx

IL “PREMIO NUVOLETTI” DELL’ACCADEMIA ITALIA DELLA CUCINA

Il “Premio Nuvoletti” dell’Accademia Italia della Cucina assegnato alla signora Emilia Falasca del Ristorante “Nino” di Chieti.
L’Accademia Italia della Cucina – Istituzione culturale della Repubblica Italiana –  ha conferito alla signora Emilia Falasca, del Ristorante “Nino” di Chieti, il prestigioso “Premio Giovanni Nuvoletti 2017 – per la valorizzazione della Buona Tavola tradizionale regionale”.
Il riconoscimento è stato consegnato ufficialmente nei giorni scorsi da Mimmo D’Alessio, Delegato di Chieti nonché componente del Consiglio di Presidenza nazionale del AIC, nel corso di una semplice cerimonia svoltasi presso il Ristorante “Nino” alla presenza dell’intera Consulta Accademica di Chieti.
La signora Emilia Falasca ha iniziato la sua attività di cuoca nel 1962 dopo aver sposato il marito, Nino Giampietro, che ha dato il proprio nome al ristorante, aperto nel 1961 quando ha rilevato la storica “Cantina” di Rocco Cerritelli, sita nei locali di via Principessa di Piemonte, all’angolo di piazza Trento e Trieste (La Trinità).
Da allora, la signora Emilia, aiutata dai figli Raffaella e Carlo, ha sempre gestito il locale con passione e con uno splendido sorriso senza tempo che ha illuminato ogni giorno la sua accoglienza con gli avventori del ristorante.
<La caratteristica del Ristorante “Nino”, che ha fatto meritare il prestigioso riconoscimento alla sua titolare – spiega il Delegato di Chieti, Mimmo D’Alessio – è nell’aver sempre mantenuto la qualità di menu tipici abruzzesi, dalla carne, al pesce e al baccalà, arrivando poi alla pizzeria e ai menu senza glutine che non tradiscono la tradizione ma consentono di proporre i suoi piatti migliori anche a chi ha moderne intolleranze alimentari. Il servizio accogliente – precisa D’Alessio – la genuina conduzione familiare, l’attività tenace e determinata della famiglia per la tutela e la diffusione dei piatti della tradizione abruzzese e teatina hanno imposto il Ristorante Nino come meta fissa degli amanti del buon cibo! Esprimo la viva soddisfazione mia personale e di tutta la nostra Delegazione per questo prestigioso riconoscimento – commenta Mimmo D’Alessio – che ha portato Chieti e il suo territorio a tanta attenzione grazie ad uno dei suoi storici ristoranti e soprattutto grazie ad una Signora della Cucina, cioè alla carissima signora Emilia Falasca>.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi