fbpx

PRESENTAZIONE DI “PESCARA NEI PARCHI”

Si chiama “Pescara nei Parchi” e si svolgerà sabato 27 maggio la Festa dei Parchi di Pescara. La seconda edizione della rassegna che prenderà vita nelle aree verdi cittadine è stata presentata oggi, Giornata europea dei Parchi, al Parco Calipari dal sindaco Marco Alessandrini, dal vice sindaco e assessore ai Parchi Antonio Blasioli, dall’assessore Laura Di Pietro che lo scorso anno ha lanciato l’evento come assessore al Verde, da Marco Di Pietro e Simone D’Angelo, motore dell’associazione Endas Abruzzo, rete di sigle che cura le iniziative della giornata che interesseranno 15 fra i maggiori parchi della città. “Presentiamo una serie di iniziative legate alla valorizzazione del patrimonio verde che non sono una novità per la nostra Amministrazione – così il sindaco Marco Alessandrini – Ci abbiamo creduto lo scorso anno quando la Festa, grazie all’assessore Laura Di Pietro è nata, e oggi coltiviamo l’ambizione di crescere, coinvolgendo sempre di più i mondi vitali di cui la città è piena. Ecco un calendario ricco, articolato, all’altezza dei 54 parchi che abbiamo. Lo sforzo del sistema pubblico e di quanti non ne sono cittadini indifferenti, è quello di dare un esempio a chi invece crede di poter violare le regole e farlo impunemente. Non c’è nulla di peggio che vedere sporcare, deturpare, danneggiare un parco. Noi non possiamo nulla senza la collaborazione dei cittadini, insieme dobbiamo fare questo lavoro perché non credo alla repressione ma alla prevenzione, che si fa parlando con la gente e i bambini della tutela degli spazi pubblici, a partire dal proprio parco. A Villa De Riseis alle 16,30 si aggiungerà un messaggio civico alla festa, per dare una risposta simbolica di vicinanza a una serie di aggressioni che non ci sono piaciute per niente, come non ci piace l’idea di vivere in una città omofoba, o xenofoba, né respirare atmosfere che ci fanno tornare agli anni 70 e che non ci rappresentano, siete tutti invitati a partecipare a Pescara la libertà conta, dove fra poesie e teatro affermeremo l’importanza dei diritti nella nostra città, insieme a tante associazioni e soggetti attivi su questo fronte”. “Felice perché la giornata europea dei Parchi la festeggiamo proprio in un parco – così il vicesindaco e assessore Antonio Blasioli – e che il parco sia questo, il Calipari, dove poco tempo fa abbiamo collocato una panchina rossa con la Protezione Civile Val Pescara, contro i femminicidi e in ricordo di Jennifer Sterlecchini, uccisa dal compagno a dicembre. I parchi toccati da tante iniziative sono 15, non saremmo mai riusciti a organizzare il programma senza l’Endas di Simone D’Angelo e Marco Di Pietro, che sono cuore e motore della festa. Grazie a tutte le associazioni che hanno offerto una serie di attività che meritano molta attenzione. A Pescara abbiamo 54 parchi, un patrimonio vastissimo la cui mole impegna manutenzione e cura. Di questi toccheremo i più frequentati, o quelli con un particolare valore simbolico, ma con un percorso itinerante che li unirà tutti gireremo infine il nostro verde pubblico. L’iniziativa è nata dall’assessore che mi ha preceduto, Laura Di Pietro, la giornata di oggi ricorda invece l’istituzione del primo parco d’Europa che avvenne in Svezia il 24 maggio del 1909. Cerchiamo ogni giorno di fare del nostro meglio perché i parchi siano luoghi frequentabili e franchi, con la collaborazione di tutti il nostro ruolo sarà più agevole”. “L’Amministrazione Alessandrini è stata la prima lo scorso anno ad aderire alla giornata europea dei Parchi e ad organizzare la prima festa – aggiunge l’assessore Laura Di Pietro – Un anno fa sembrava una scommessa riuscire ad animare contemporaneamente oltre 20 parchi cittadini, la scommessa è stata vinta e oggi ci sono tantissime associazioni che hanno confermato la partecipazione e molti nuovi volti che intendono iniziare tale percorso. Ci auguriamo che questa festa diventi un appuntamento fisso perché è nata con l’obiettivo di far riappropriare per un giorno in modo consapevole i cittadini delle nostre aree verdi, infatti lo slogan dell’anno scorso è stato La miglior manutenzione è la partecipazione, è davvero così”. “Aggiungo un ringraziamento agli operai del Comune che riescono a mantenere i nostri parchi, all’assessore Laura Di Pietro che li ha animati con questa festa – Fabrizio Perfetto, presidente della Commissione Ambiente – Anche noi come istituzioni siamo presenti per stare in contatto con la cittadinanza che ci ha sollecitato tutte le problematiche da risolvere e per migliorare i parchi comunali. Spero nella partecipazione più ampia da parte della città e buona festa dei parchi a tutti”. “Grazie per la presenza e per l’iniziativa che ha attivato una sinergia bella e importante – così Simone D’Angelo per l’Endas Abruzzo – Senza le oltre 50 associazioni che hanno collaborato e collaboreranno non saremmo mai riusciti a mettere insieme questo programma. Grazie a loro, ai volontari e a tutto ciò che consente di fare attività belle e partecipate. Diverse sono macroaree in cui si anima la Festa nei 15 parchi, scelti per coprire i vari quartieri della città, cercando di accontentare tutti e al fine di utilizzare le più grandi risorse che abbiamo, coniugarle a finalità sociali e culturali. Fra gli eventi speciali, all’interno del Calipari sabato pomeriggio per omaggiare il lavoro della Val Pescara e ricordare ciò che è successo a Jennifer Sterlecchini, un’associazione di arti marziali donerà un corso gratuito a tutte le donne che verranno. Grande attenzione anche alla prevenzione sanitaria e di protezione civile : al Calipari, delle Meraviglie, Andersen e a Villa Basile. Rappresentato il sociale con la premiazione della Onlus Diritti Diretti di Simona Petaccia al parco dei Sogni. E, ancora, il coinvolgimento della Pescara Calcio, Uisp Abruzzo e Molise, del Conservatorio Luisa d’Annunzio di Pescara, del gruppo fotografico La Genziana, della Lilt, grandi e piccole sigle che faranno insieme un’unica e intensa festa”.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi