fbpx

“I PREZZI DELLE CASE CROLLANO, GLI IMMOBILI NON SI VENDONO PIÙ” DOMANI IL CONVEGNO DI CONFABITARE PESCARA ALL’AURUM

Domani, sabato 28 gennaio alle ore 10, nella sala Tosti dell’Aurum, si terrà un incontro sul tema “Crisi dell’edilizia, crisi del Paese”, organizzato da Confabitare Pescara, associazione dei proprietari immobiliari, e tenuto dal notaio Massimo D’Ambrosio. Confabitare è un’associazione che riunisce e tutela i piccoli proprietari immobiliari, favorendo lo sviluppo della funzione sociale della proprietà. “I prezzi delle case crollano, gli immobili non si vendono più, le imprese falliscono, i lavoratori vengono licenziati, la classe media si impoverisce, i consumi si contraggono”, spiega D’Ambrosio, “siamo in recessione. E perché tutto questo, proprio mentre nelle altre nazioni l’economia sale? Perché i nostri politici sono scollati dalla realtà, hanno bisogno di soldi per le loro scelte sbagliate, non certo per comperare una turbina spazzaneve. Hanno bisogno di 62 milioni di euro al giorno in spese militari per giocare alla guerra con la Russia, noncuranti delle enormi perdite del nostro export. E dove li trovano i soldi? Dai proprietari delle case, nella illusoria speranza che il pozzo non si estingua e che i sudditi non scappino – continua il notaio – ma sbagliano, perché i sudditi scappano anche con le case, e quelli che hanno da investire comperano case negli altri paesi UE, non certo da noi. Mentre il poveretto che ha comprato casa come investimento per la vecchiaia e non può veramente scappare, soffoca ed entra in concorrenza con gli immigrati. I politici non sanno che una volta che tutti saranno schiacciati dalle tasse non basterà un esercito di funzionari a rastrellare soldi, perché non ce ne saranno più”.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi