fbpx

Prima edizione del Concorso Pianistico Internazionale di ChietiClassica. La vincitrice è Kliuchereva Anastasiia che ha ricevuto un assegno da 10 mila euro e l’accesso al concorso di Dubai 2024 

Si è svolta la prima edizione del Concorso Pianistico Internazionale di ChietiClassica: ieri la premiazione.
La vincitrice è Kliuchereva Anastasiia che ha ricevuto un assegno da 10 mila euro e l’accesso al concorso di Dubai 2024 
Dopo la prima settimana di concerti, tutti molto seguiti ed apprezzati dal pubblico, ChietiClassica ha assegnato i premi del ricco e prestigioso Concorso Pianistico Internazionale, ieri sera al Palazzo del Governo.
Si è aggiudicato il primo posto la pianista Kliuchereva Anastasiia (Russia/Austria) di soli 17 anni, che ha ottenuto un assegno di 10 mila euro più l’accesso e il soggiorno al contest di Dubai 2024.
“Questo concorso, quest’anno alla sua prima edizione, è senza dubbio il più importante della città di Chieti – afferma il direttore artistico del festival Giuliano Mazzoccante -. Non solo come montepremi, per un totale di 18 mila euro, ma come respiro internazionale dell’evento, che mette Chieti in rete con una serie di capitali mondiali della musica classica”.
Chieti entra di fatto in un circuito internazionale che vanta la presenza di città come Vienna, Shangai, Yerevan, Washington. Qui tutte le info: https://www.14waystodubai.com
Sul podio, al secondo posto, Zhao Kaiwen (Cina/Austria) di 21 anni, al quale sono andati 5 mila euro e, al terzo posto, Narodytska Maria (Ucraina) di 30 anni che ha ricevuto 3 mila euro. Nella cinquina dei finalisti anche Kim Sunah (Sud Corea), 24 anni e Kociuban-Maximov Julia (Polonia) di 30 anni. Dal cospicuo numero di partecipanti c’è stata una prima scrematura di 8 finalisti, che rappresentavano ben 7 Paesi diversi, a seguire si è tenuta la proclamazione dei vincitori.
A valutare le esibizioni dei concorrenti, oltre allo stesso Mazzoccante, maestri e musicisti di indiscussa fama e di altissima formazione artistica che costituivano la giuria: Pavel Gililov, Jan Jiracek von Arnim, Pietro De Maria, Stepan Simonian. 
La cerimonia si è svolta alla presenza del prefetto Armando Forgione, del vicesindaco di Chieti Paolo De Cesare e del presidente della EUFSC – European Foundation for Support of Culture Konstantin Ishkhanov.

 

Il festival riprende domani sera, sabato 6 alle 20:45, per l’ultima parte del programma: sul palco Amori e passioni in musica. Musiche del repertorio romantico. Al museo Barbella. Domenica 7 alle 20:45 I virtuosi del violino. Musiche di N. Paganini, P. de Sarasate, E. Ysaie. Al museo Barbella.  Lunedì 8 alle 21:30 Chieti Classica sotto le stelle – Notte Romantica in piazza G.B. Vico. Martedì 9 alle 20:45 I grandi classici: W. A. Mozart e L. van Beethoven, a Palazzo De’ Mayo, teatro-giardino. Mercoledì 10 alle 20:45. Il poeta del pianoforte, Omaggio a F. Chopin, a Palazzo De’ Mayo, teatro-giardino.

Ed infine giovedì 11 alle 20:45 Gran Galà finale. Allievi e docenti del Festival in Concerto a Palazzo De’ Mayo, teatro-giardino.

La partecipazione ai concerti è gratuita ma occorre prenotare, ecco il numero: 329/1428830 via WhatsApp.  Tutti i dettagli sono sul sito www.chieticlassica.com