fbpx

PULIAMO IL MONDO A CHIETI: ALUNNI PROTAGONISTI

Alunni delle scuole primarie e secondarie di Chieti protagoniste della manifestazione “Puliamo il Mondo” , iniziativa promossa da Legambiente.
Da oggi al 24 settembre anche a Chieti gli alunni delle scuole primarie e secondarie di 1° grado saranno protagonisti della manifestazione “ Puliamo il mondo” , promossa da Legambiente. Nel capoluogo teatino l’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con gli assessorati alla Pubblica Istruzione e all’Ambiente del Comune e il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, coordinato da Carmela Caiani. L’edizione 2016 è dedicata al tema “Tutto il mondo è casa nostra” e alla cura di un’area della città. Ogni scuola “adotterà”, infatti, un luogo nelle proprie vicinanze per pulirlo e curarlo, attività che gli alunni, coadiuvati dai docenti, porteranno avanti per tutto l’anno scolastico. Gli alunni  hanno proposto che ogni scuola adotti un’area comune, al di fuori del territorio scolastico, (una piazza, un rondò, una strada, una zona verde), della quale prendersi cura tenendola pulita. In tal modo, l’iniziativa si propone di rivolgere alla cittadinanza un messaggio volto a scoraggiare comportamenti scorretti incoraggiando, al contempo, l’azione educativa nei confronti dei più piccoli. L’assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Giampietro e l’Assessore all’ambiente Alessandro Bevilacqua affermano che “Il progetto intende sviluppare l’appartenenza alla collettività ed il rispetto per il proprio territorio prendendo coscienza che ognuno di noi deve sentirsi responsabile dei beni della collettività mediante comportamenti da attuare costantemente. La manifestazione è un’occasione per coinvolgere i ragazzi sul tema del rispetto dell’ambiente e della cosa pubblica insegnando loro quanto importante sia la cura del nostro territorio, un pezzo del nostro e del loro mondo. Come Amministrazione crediamo fortemente in queste iniziative perché si inquadrano in un progetto più ampio di natura educativa responsabilizzando i ragazzi in un’ottica per la quale il mondo si tiene pulito a partire dalla propria città con la consapevolezza che è casa nostra” .

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi