fbpx

Rientro a scuola “istituzionale” all’Ipssar De Cecco

Il ritorno in classe imprenditoriale  segna il rientro in una sostanziale normalità, nella nostra routine scolastica che significa un’intensa attività laboratoriale ed esperienziale, una importante formazione didattica e conoscitiva, che deve vedere impegnate insieme scuola, Istituzioni e famiglie per garantire ai nostri studenti una straordinaria preparazione perché l’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara ha l’ambizione di produrre non semplici diplomati, ma veri e propri professionisti”. Lo ha detto la dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara, Alessandra Di Pietro nella cerimonia di apertura odierna dell’anno scolastico alla quale hanno preso parte il Prefetto di Pescara Giancarlo Di Vincenzo, il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, il senatore Luciano D’Alfonso, la dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Daniela Puglisi, il Presidente della Provincia di Pescara Ottavio De Martinis, il Presidente del Tribunale Ecclesiastico interregionale Abruzzo e Molise Don Antonio De Grandis e Marina Falivene Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza. Presenti nel cortile del plesso di via Italica gli studenti delle 10 classi prime, al loro esordio, con l’assistenza dei volontari della Protezione civile dell’Associazione ‘Volontari senza Frontiere’ e dell’Associazione ANPPE che assicurerà il servizio di disciplina agli ingressi della scuola nei primi giorni del rientro, e le famiglie.

La vicinanza delle Istituzioni – ha spiegato la dirigente Di Pietro– testimonia lo spirito di collaborazione che la nostra scuola ha saputo instaurare con il territorio nella consapevolezza che da una naturale alleanza può realmente scaturire una formazione efficace su valori condivisi. Alle famiglie, che considero i nostri interlocutori privilegiati con cui condividere valori, rivolgo l’invito a partecipare alla vita della scuola per poter meglio orientare la nostra azione educativa con un ruolo propositivo perché scuola e famiglie sono chiamate a far convergere il nostro lavoro sulla crescita educativa dei giovani. Dall’emergenza Covid dobbiamo oggi trarre il primo insegnamento: non possiamo mai sapere cosa accadrà in futuro, quindi dobbiamo imparare ad affrontare con coraggio le difficoltà e saperci adattare ai cambiamenti ed essere più sicuri di noi stessi, solidi e forti. Abbiamo voluto dedicare il momento dell’accoglienza, in particolare, ai ragazzi delle classi prime all’interno del Campus Sport & Gusto realizzato un anno fa, uno spazio di oltre 11mila metri quadrati dedicato allo sport, ma anche luogo di socializzazione e relazioni, spazio inclusivo e del benessere che è il nostro primo obiettivo. Il ‘De Cecco’ è il più grande Istituto turistico d’Abruzzo, è una scuola di tradizione, ha più di 50 anni, nel cuore della zona liberty della città. Siamo un Polo professionale d’eccellenza capace di combinare la formazione tecnica con quella culturale”. Quindi i saluti istituzionali del Prefetto Di Vincenzo e delle altre figure istituzionali presenti.