fbpx

Serie tv da non perdere: Lupin

Lupin – Netflix, 2021

Tutti pazzi per Lupin!

La nuova serie tv in 5 episodi, prodotta da Sky France e lanciata sulla piattaforma lo scorso 8 gennaio è balzata immediatamente in cima alla top 10 delle serie più viste e apprezzate nel mondo.

Ma non vi lasciate ingannare, nulla qui è come appare al primo sguardo: dimenticatevi del ladro gentiluomo nato dalla penna di Maurice Leblanc e anche di Lupin III, il manga di Monkey Punch che spopolò negli anni Ottanta. Il personaggio, anzi il romanzo di Leblanc – nel 2021 ricorrono gli 80 anni dalla sua morte – è onnipresente in un continuo omaggio, ma quel francesissimo Lupin di inizio secolo è solo un modello cui si ispira il protagonista della serie, in un adattamento moderno ed inaspettato.

Il nuovo Arsene Lupin si chiama Assane, è figlio di un immigrato senegalese, e ha il volto di Omar Sy – il premiatissimo attore francese del film Quasi amici – che con il suo carisma e humor riesce veramente a diventare un affascinante ed irresistibile ladro gentiluomo del nostro tempo.
Le iniziali e sgradevoli polemiche sollevate dalla scelta annunciata di un Lupin nero, si sono presto dissolte davanti ad una trama coinvolgente, che incalza e incuriosisce, diverte e sorprende.

Si inizia nella più classica ambientazione da heist movie: il tipo di film che ti aspetti in questo caso, costruito intorno ad un colpo grandioso e geniale… ma la storia prende subito un’altra piega, si colora di dramma familiare, con continui e sapienti flash back viene ricostruita la storia di Assane, il suo ambiente, rimane l’intrigo ma si arricchisce di riflessioni – sul razzismo, ma non solo – e tutto è sempre tratteggiato con grande ironia e leggerezza. Insomma un successo non scontato, inaspettato ma sicuramente meritato!