fbpx

Singin’ in the Streets: dodici concerti…tutti gratuiti.

Dalla proficua collaborazione dell’assessorato al Turismo e Grandi eventi del Comune di Pescara e dell’EMP Ente manifestazioni pescaresi nasce una nuova rassegna musicale dal titolo Singin’ in the Streets, dodici concerti, tutti gratuiti.

La rassegna, che unisce diversi generi e stili musicali, si svolgerà dal 10 luglio al 29 agosto in due dei luoghi più identitari della città – piazza Salotto e la Nave di Cascella – ripopolando così il cuore cittadino, rimasto a lungo silenzioso durante il lockdown.

I concerti vedono protagonisti gli artisti locali, soprattutto i giovani musicisti, particolarmente colpiti dall’emergenza sanitaria e dalla relativa crisi lavorativa.

“In questo senso – ha affermato l’assessore al Turismo e Grandi Eventi, Alfredo Cremonese – vogliamo da una parte dare un’opportunità concreta di lavoro al mondo dello spettacolo, dall’altra offrire un valido aiuto alla ripresa del commercio e del turismo. Inoltre – ha aggiunto – non meno importante è la volontà dell’amministrazione di creare finalmente il binomio Spettacolo & Shopping, anche di sera, con i negozi aperti fino a mezzanotte. È necessario in tal senso un cambio di mentalità”.

E non manca la solidarietà: “Abbiamo deciso di affiancare all’aspetto culturale e dell’intrattenimento – presegue l’assessore – quello sociale, facendo partire una raccolta fondi. Il ricavato verrà donato all’ospedale di Pescara, in particolare al reparto di Pediatria”.

Per questo era presente in conferenza anche la responsabile del reparto, la dott.ssa Rita Greco: con il ricavato raggiunto, vorremmo comprare un monitor multiparametrico, in grado cioè di rilevare i valori vitali, come la pressione e l’ossigenazione del sangue. Confidiamo nella collaborazione del pubblico e di chiunque vorrà partecipare”.

Con questo ciclo di concerti vogliamo tornare a far battere il cuore della città e la musica, linguaggio universale per eccellenza, gioca un grande ruolo”.

Il concerto di Mazzocchetti per Singin’ in the Streets è in programma per il 7 agosto con That’s amore, un live arricchito dalla performance di due ballerine, con piano, fisarmonica, mandolino, basso e batteria. Grande attesa anche per Paolo Giordano, considerato uno dei più innovativi chitarristi acustici moderni, maestro del fingerstyle, il primo in Italia a sperimentare tapping e tecniche percussive avanzate;

le Pop Harps, un gruppo di giovani arpiste di formazione classica che ha debuttato nel 2017 intraprendendo un percorso artistico di profondo e restituendo, oltre al più tradizionale suono dell’arpa, anche insoliti suoni bassi e metallici. Le Pop Harps sono Elena Cacciagrano, Letizia Caramanico, Sonia Crisante e Benedetta Tranquilli;

il Contemporary Vocal Ensemble acclamato gruppo vocale con sezione ritmica, formato da sedici studenti e diplomati in POP e JAZZ al Conservatorio di Pescara, che propone brani tratti dal repertorio Pop/Soul/Funk internazionale;

la Billy Bross Orchestra di Maurizio Meterangelo e Roberta Bevilacqua, coppia nella vita e nell’arte che guida un’elegante, sgargiante e folle orchestra di nove hepcats e una lady, immersi nello Swing;

il trio delle Sorelle Rossetto (Gabriella Profeta, Marta Pietrosanti e Giorgia Bellomo), pronte a raccontarvi le storie delle nostre nonne e delle donne del passato, tra tradizione elettroswing.

Ecco il calendario completo dei concerti, che saranno tutti ad ingresso libero con inizio alle 21.30. Dal 10 luglio al 15 agosto appuntamento in piazza Salotto. Dal 21 al 29 agosto alla Nave di Cascella:

LUGLIO
10 Paolo Giordano & Silly Crimes
11 Jamiroplay Jamiroquay Tribute Band
24 Contemporary Vocal Ensemble
25 Pop Harps

AGOSTO
7 Piero Mazzocchetti That’s Amore
8 Le Sorelle Rossetto Italian Swing Vocal Trio
Gianluca Lusi & Walter Ricci 4tet
14 Prendila Così Battisti/Mogol Tribute Band
15 Billy Bros Swing Orchestra
21 KOM Vasco Tribute Band
22 Big Years
Vai mò Pino Daniele Tribute Band
28 I Taglia 90
29 Scena Muta Italian Cover Band
Paintbox Pink Floyd Tribute Band

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi