fbpx

TERAMO: LA TAVOLA DA SURF LOW COST

Hanno vinto il concorso di design di Milano aggiudicandosi il premio speciale “Open Design Italia” che consentirà loro di esporre gratuitamente le tavole da surf, ingegnerizzate e fabbricate dal gruppo Mecca Studio, a Vicenza, nella prestigiosa cornice della Basilica Palladiana dal 10 al 12 giugno. I cinque vincitori sono tutti teramani tra i 19 e i 24 anni: Matteo Montecchia di Morro d’Oro, una laurea in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano; Andrea Pavone di Casoli di Atri, ingegnere meccanico; Alex Di Giuseppe di Castelnuovo, designer; Francesca Marini di Roseto, matematica; Marco Montecchia di Morro d’Oro, studente in lettere moderne. I cinque ragazzi hanno fondato Mecca Studio una piccola impresa per sviluppare tavole da surf in legno e molto altro. Si sono presentati per la prima volta ai casting di Open Design Italia e il progetto ha convinto il comitato selezionatore che li ha premiati con la partecipazione alla manifestazione-concorso e mostra mercato annuale dell’autoproduzione e del design di piccola serie, che accende i riflettori sul legame tra il mondo del design e il contesto produttivo del territorio. «Siamo tutti molto curiosi e dall’amore per la sperimentazione è nato il progetto LightCore, la nostra tavola da surf in legno, la prima al mondo prodotta interamente a controllo numerico», dice Matteo Montecchia. «La prima tavola da surf che prende vita in 12 ore, la prima tavola da surf di legno economica».