fbpx

“THEMATICO CUT” LA RASSEGNA “SABATO IN CONCERTO JAZZ”

Si chiude con una all star band italiana e un’anteprima assoluta per Pescara, la rassegna “sabato in concerto jazz”, cartellone della Fondazione Pescarabruzzo, organizzata dall’associazione culturale Archivi Sonori, con la direzione artistica di Maurizio Rolli.

Sabato 30 Marzo, in Corso Umberto 83, alle ore 18 (ingresso libero consentito dalle 17.30 fino ad esaurimento posti), a salire sul palco la formazione de bassista Luca Pirozzi, con Enrico Zanisi al piano, Alessandro Paternesi alla batteria, Nico Gori al sassofono.

“Thematico Cut” questo il nome del progetto che sarà presentato al pubblico abruzzese.

“Parliamo di un’idea che avevo da tempo – dice Luca Pirozzi – sono stato da sempre un amante delle registrazioni, ne ho tante a casa, diverse addirittura in vecchie musicassette. Questo lavoro nasce dal riascolto di frammenti della mia musica da 25 anni a questa parte, tante piccole ispirazioni che erano racchiuse in questi momenti. Ho voluto riarrangiare con l’orecchio di oggi qualcosa che è nato nel passato”.

Per questa avventura hai scelto dei compagni di palco fantastici “Ho scelto musicisti che avrebbero fatto prendere una direzione diversa alle mie composizioni, volevo essere sorpreso e Enrico Zanisi e Alessandro Paternesi sono le persone adatte per tutto ciò, con loro non avevo collaborato molto fino ad oggi. Per quanto riguarda Nico Gori non servono molte parole, è semplicemente straordinario”.

Le tue tante esperienze nel jazz e nella musica pop fanno ti te un artista davvero poliedrico. Parliamo di generi e ruoli del tutto diversi? “Diversi, ma che danno grande piacere entrambi, nel pop ho iniziato con il grande Bruno Martino, poi sono arrivati Sergio Caputo, con il quale lavoro ancora oggi, Michele Zarrillo, Alex Baroni, collaborazioni anche con Mina e Lucio Dalla. In questa veste, amando ovviamente il mio strumento, amo accompagnare e far girare la musica. Nel jazz sei più libero ed etereo per così dire”.

Una libertà espressiva e creativa che spicca in maniera evidente nel progetto “Thematico Cut”, dove le composizioni si accostano anche all’arte innovativa di un maestro dello spazialismo come Lucio Fontana. Note che sono sintesi di una curiosità verso quello che ci circonda.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi