fbpx

TROFEO SAN SEBASTIANO 2015

Polizia Municipale di Montesilvano, Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria scendono in campo per solidarietà. L’importante iniziativa vedrà le forze dell’Ordine del territorio sfidarsi in un quadrangolare di calcio a 5, dal 17 al 20 gennaio, al PalaRoma di Montesilvano. È questa la grande novità del “Trofeo San Sebastiano”, giunto alla sua 15esima edizione, organizzato dalla Polizia Locale del Comune di Montesilvano, guidata dalla Comandante Antonella Marsiglia, e che negli anni precedenti era riservato alle Polizie Municipali d’Italia. Il Trofeo è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa, allietata dagli allievi della Scuola di Musica Alessandro Melchiorre (pianoforte) e Manuela Melchiorri (voce) che hanno intonato l’Inno Italiano. All’incontro erano presenti, insieme al sindaco di Montesilvano Francesco Maragno, al vicesindaco e assessore allo sport Ottavio De Martinis, alla Comandante Antonella Marsiglia, anche il Comandante della Compagnia di Montesilvano Vincenzo Falce, Alessandra Costantini Commissario Capo della Polizia Penitenziaria e il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Lino Tomaiolo. «Il Trofeo di San Sebastiano è un momento di aggregazione, sport, ma soprattutto di solidarietà – ha affermato la Comandante Marsiglia -. Il primo grazie va quindi a tutti coloro che vorranno dare il loro contributo. Abbiamo scelto di destinare i fondi che verranno raccolti ad una causa che ci è sembrata molto importante. Anche noi scenderemo in campo, letteralmente, per Federico Cetrullo, giovane di 23 anni di Pescara, che ha bisogno di un’importante operazione al midollo osseo per tornare a camminare dopo un grave incidente avvenuto la scorsa estate». «Solidarietà e sport  – ha dichiarato il sindaco Maragno – rappresentano un binomio che nasce dalla capacità dello sport di abbattere le barriere e contribuire a migliorare la società. È con grande piacere che accolgo l’iniziativa organizzata dalla Polizia Locale di Montesilvano che con costante impegno contribuisce  a far crescere la comunità dei Montesilvanesi. Il coinvolgimento nel Torneo delle Forze dell’Ordine del territorio rende ancora più significativa un’iniziativa che cerca di dare una risposta alle tante persone in difficoltà. Cimentarsi nel torneo significa esprimere anche la volontà di creare condivisione su ulteriori concetti e valori che non possono che unire:  la legalità e il senso civico». Soddisfatti dell’invito a partecipare alla manifestazione i rappresentanti di Carabinieri, Polizia Penitenziaria e Polizia di Stato che hanno dichiarato la loro disponibilità a contribuire anche ad altri momenti di «aggregazione tra amici e colleghi, persone che hanno scelto di vivere nella legalità, al servizio della collettività, ma soprattutto di solidarietà nei confronti della comunità». «Da agente della Polizia di Stato e da amministratore di questo Comune – ha commentato l’assessore De Martinis – vivo questo evento in modo particolare. Quotidianamente tocchiamo con mano i disagi che molte famiglie vivono, dunque è lodevole e  di grande significato questa’iniziativa, che oltre a sposarsi con lo sport, è volta a contrastare questo momento di grande difficoltà».   Il Trofeo porta così a conclusione “Solidarietà e sport”, la ricca serie di iniziative che racchiudono attività sociali di beneficenza collegate a quelle sportive. Tra esse anche la “Befana del Vigile”, durante la quale i vigili di Montesilvano sono riusciti a raccogliere, presso l’Oasi di Montesilvano, 9 quintali di derrate alimentari che verranno distribuite alla mensa di via Lanciano. La conferenza si è conclusa, dopo il sentito ricordo di Orazio De Salvia, il vigile di Montesilvano, scomparso prematuramente il 2 gennaio scorso, con la consegna da parte del sindaco e del vicesindaco di alcune targhe di riconoscimento alle 4 Forze dell’Ordine “per aver condiviso e rafforzato  il valore della solidarietà, come sentimento di unità sociale e aggregazione”.

presentazione san sebastiano

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi