fbpx

Turismo e matrimonio si “sposano”

Il rilancio dei borghi Abruzzesi come destinazione del turismo romantico, propulsori del turismo di ritorno e delle radici.
Con questa iniziativa, presso il comune di Citta’ Sant’Angelo domenica 27 novembre, si, conclude il primo intenso anno di attività dell’Associazione Culturale Wedding Bureau, che con i progetti MATRIMONIO NEL BORGO e BACK TO THE WEDDING, si impegna al rilancio dei borghi Abruzzesi sia come destinazione del turismo romantico, che come propulsori del turismo di ritorno e delle radici.

Una start up nata in Abruzzo con il borgo di Città Sant’Angelo, risponde alla sfida di voler mostrare come nella cornice di un “Borgo Abruzzese” si possa ancora vivere l’esperienza immersiva ed autentica di un matrimonio tipico e tradizionale, che richiami alle specifiche e caratterizzanti tradizioni locali, con la finalità di renderle protagoniste dello sviluppo economico attraverso momenti di cultura, enogastronomia, artigianato, spettacolo e folklore, grazie al coinvolgimento dei cittadini e degli operatori locali.

Con il secondo progetto, BACK TO THE WEDDING, che si incentra sul recupero delle foto di antichi matrimoni abruzzesi conservate dagli emigranti di seconda e terza generazione, si vuole attrarre anche quella forma di turismo denominato “turismo di ritorno o turismo delle radici”, vale a dire il turismo legato al fenomeno migratorio che vede gli emigranti e i loro discendenti tornare nelle terre d’origine per conoscere e visitare le famiglie e i luoghi dove hanno vissuto i loro antenati, riscoprire le bellezze paesaggistiche, architettoniche e artistiche di quei territori ed anche per organizzare il proprio matrimonio o un momento dello stesso.Il presidente dell’Associazione Francesca Schunck: “Il matrimonio, nel ciclo della vita, rappresenta da sempre il momento più significativo ed importante, ed è un rito che raccoglie e testimonia la cultura di un popolo. La nostra associazione vuole esaltare questi aspetti su cui raramente ci si sofferma semplificando il tutto al singolo giorno della celebrazione e della festa. Dall’avvio del progetto il 14 Febbraio in Senato, in questa occasione l’iniziativa ha suggerito una proposta di legge presentata il 17 febbraio 2022 per il sostegno del settore del turismo matrimoniale e questo ci gratifica molto, ci siamo subito attivate per essere presenti negli appuntamenti più importanti nazionali e internazionali in ambito turistico come la BIT di Milano, l’Expo di Dubai, il TTG Rimini, WTM Lontra e siamo appena rientrati dal RooT IN di Matera, primo festival internazionale del turismo delle radici, da ogni evento abbimo raccolto consenso, interesse ed entusiasmo, contatti che hanno già seminato proposte per il prossimo anno come quello con ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo. “

L’evento di domenica a Città Sant’Angelo, vuole mostrare il borgo nell’ambito di un turismo romantico, dove l’elemento attrattivo e identificante è la valorizzazione, la promozione ed il recupero delle tradizioni nuziali, immersi in una particolare atmosfera inclusiva ed autentica che un piccolo centro può dare. Non è una fiera degli sposi, ma un momento di incontro con gli operatori locali che si presentano e si raccontano nei luoghi più suggestivi del borgo. Inoltre Il programma prevede momenti unici ed emozionanti come il momento del corteo nuziale, del ballo del laccio d’amore, la serena; di particolare suggestione sarà l’Incontro in teatro a cura della Prof.ssa Anna de Camillis, che grazie alla sua raccolta di foto storiche condividerà antichi ricordi e aneddoti di Sposalizi Angolani.

Gli operatori del borgo, nelle giornate di venerdì 25 e sabato 26 saranno coinvolti in una masteclass con docenti di esperienza internazionale, dedicata al Destination Wedding. Il programma è stato formulato con l’obiettivo di far meglio comprendere il mercato e le potenzialità che questo mercato può offrire e aggiornare le proprie conoscenze in materia.

Programma :
• 10.00 Apertura stand espositori;
• 10.30 Saluti del Sindaco presso il teatro, proiezione del video “Matrimonio nel borgo a Città Sant’Angelo”, presentazione del progetto Matrimonio nel Borgo;
• 11.30 Corteo nuziale – uscita abiti da sposa dalla chiesa di Sant’Agostino con passeggiata sul corso;
• 12.30 Ballo del laccio d’amore e altri balli tradizionali, Piazza Garibaldi a cura del gruppo folkloristico “I Maccabarri”;
• 13.30 Il banchetto degli sposi: stand enogastronomici con prodotti tipici del territorio;
• 16.00 Incontro in teatro: storie e ricordi di antichi Sposalizi Angolani a cura della Prof.ssa Anna de Camillis;
• 17.00 Sempre in teatro “La cerimonia civile ed altri riti” a cura di Liana Moca Presidente Federcelebranti;
• 17.30 Serenata a palazzo a cura de La Votte e Lu Cijrchie;
• 18.30 Spettacolo itinerante “Le ruve Angolane” di e con Alessandro Blasioli per notturni della città a cura Florian Metateatro/Oikos residenza per artisti in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra, presso Corso V. Emanuele II;
• Dalle ore 10.00 alle ore 13.00 dalle ore 14.00 alle ore 16.00 apertura straordinaria dell’ufficio di stato civikr.