fbpx

Tutte pazze per Accorsi nella serata finale del Flaiano

Applausi, richieste  continue di foto e tanti complimenti per Stefano Accorsi , l’attore premiato come miglior interprete di Marilyn agli occhi neri, nella serata conclusiva della 49ª edizione del premio Flaiano, il momento dedicato alla TV, il teatro, alla cinematografia, al giornalismo.

Sono stati  tanti i personaggi che hanno partecipato alla premiazione svoltasi al teatro D’Annunzio, grande assente il  regista Giuseppe Tornatore che si è collegato in video conferenza.
Tra i protagonisti  Gianluca Guidi, Antonio Albanese, Edoardo Leo, Anna Ferzetti, Donatello Finocchiaro, Jasmine Trinca, Massimiliano Gallo, Stefano Accorsi, Fabrizio Bentivoglio , Emanuele Salce, le giornaliste Francesca Mannocchi e Stefania Battistini inviate di guerra, Guido Maria Brera accompagnato dalla consorte Caterina Balivo, Maria Sole Tognazzi per il premio alla carriera al padre Ugo, Bruno Oliviero, Valia Santella, premiati per la migliore sceneggiatura per il film “Ariaferma”, Massimo Cantini Parrini, migliore costumista per “Cyrano”. Premi “abruzzesi” per il
migliore film L’Arminuta, tratto   dal romanzo di Donatella Di Pietrantonio, diretto da  Giuseppe Bonito, prodotto da Roberto Sbarigiae, con la sceneggiatura Della stessa Dipietrantonio insieme a Monica Zapelli.
Circa 1000 persone hanno assistito alla serata condotta da Martina Riva,  trasmessa in diretta su Rete 8 con la conduzione del direttore Carmine Perantuono.
Lo spettacolo si è svolto in un clima confidenziale  e di simpatia tra i vari personaggi intervenuti sul palco grazie ad una conoscenza reciproca che durerà molto tempo. Una targa è stata consegnata a Mariano Micco, un pescatore di Fregene che cura quasi giornalmente Tomba  di Ennio, Rosetta e a Luisa Flaiano.