fbpx

ULTIME FOLLIE A PARIGI IL MIBE E LA NOTTE MAGICA DELLA DANZA AL MASSIMO

Un excursus storico danzato, nella suggestiva ambientazione Parigina, dalla Belle Epoque alla prima guerra mondiale. E’ stato uno spettacolo ad alto impatto emozionale quello portato in scena il 22 maggio al Teatro Massimo di Pescara, dalla sezione Coreutico del Liceo Artistico, Musicale e Coreutico “Misticoni Bellisario” di Pescara, guidato dal Dirigente Scolastico prof.ssa Raffaella Cocco,. Un balzo indietro nel tempo, alla fine dell’ottocento, tra le suggestioni di un’epoca di prosperità, fioritura delle arti e dell’ industria, la Belle Époque, che si prospetta come un’età dell’oro, almeno in apparenza. Si tratta di un periodo di invenzioni e di progressi della tecnica e della scienza senza paragoni con le epoche passate, un’epoca legata anche all’esplosione delle arti, specie in Francia. Nasce il cinema con i fratelli Lumière, si afferma l’Impressionismo con Renoir, Manet, Degas, Cézanne, Monet. E poi ancora: l’illuminazione elettrica, le automobili, il telegrafo, la radio, le esibizioni teatrali, i cafè chantant, nasce il Can-can e si affermano a Parigi locali come il “Folies Bergères” e il “Moulin Rouge”. E’ anche un periodo denso di contraddizioni, di eccessi nazionalistici, di conflitti sociali gravidi di conseguenze drammatiche. Tutto ciò è stato magistralmente interpretato in danza dagli alunni del Coreutico che, in una serie di quadri coreografici, hanno rappresentato le scoperte e i momenti cruciali di quel tempo, in una affascinante ambientazione parigina.

Gli alunni della 2C: Cataldo Giulia, Cianchelli Chiara, D’Amico Sara, Di Silvestre Sara, Florindi Caterina, Giuliani Prisca, Iannetti Letizia, Martella Aurora, Martella Marek, Martella Patricia, Monfrecola Chiara, Nuzzo Asia, Palmucci Maria Beatrice, Paolini Riccardo, PatragnoneAlizee, Pavone Marna, PitassiCristel, Raccomandato Gaia, Sciannamea Stefano, Siouane Sultan, Sorrentino Roberta, Torrieri Roberta hanno interpretato l’ambientazione di una rutilante Parigi sotto il suo monumento-simbolo, la Tour Eiffel.

A seguire gli alunni della 4C indirizzo danza classica: Campanaro Antonia, Contestabile Giulia, Gris Eleonora, Mammarella Futura, Mazzone Chiara, Molino Francesca, Pierdomenico Miriana, Pitucci Beatrice, Rusiello Gloria, Tagliagambe Chiara, hanno portato in scena il grande cambiamento portato dall’elettricità.

L’invenzione del telegrafo è stato interpretato dagli alunni della1C :Cecere Francesca, Cirone Vittoria, D’Andrea Aurora, D’Antonio Vittoria, D’Onofrio Ludovica, Di Berardino Augusta, Di Clemente Serena, Di Giosaffatte Serena , Di Pomponio Alessandra, Germano Giada, Grimaldi Stefania, Melchiorre Federica, Mucilli Ramses, Murgioni Gaia, Orsini Chiara, Piattelli Francesca, Sablone Helena.

Gli alunni della 3C indirizzo danza classica: Fazzini Marilù, Finocchio Paola, Lamonaca Aurora, Medoro Francesco, Paganelli Angela, Rocci Giulia, Sablone Sara, Sichetti Sharon, Silvestri Mara, Vettraino Martina hanno rappresentato i Caffè Chantant.

Le esibizioni teatrali e la figura di Sarah Bernhardt, invece, sono state affidate agli alunni della 5C indirizzo danza contemporanea: Bianchini Sara, Bruno Manuela, Di Giovanni Anna, Di Lorenzo Giorgia, Di Martino Alessia, Di Pietrantonio Asia Maria, Orlando Eleonora, Perrotti Giorgia, Telesforo Giorgia, Vaccaro Aurora.

E’ la volta poi dell’invenzione del proiettore cinematografico dei fratelli Lumièree e di Charlie Chaplin interpretati dagli alunni della 1C e 2C, mentre l’invenzione dell’automobile è stata narrata dagli alunni della 3C indirizzo danza contemporanea: Blasioli Martina, Capone Sofia, D’Angelo Daisy, De Sanctis Camilla, Ferrante Marta Giulia, Ferri Giovanni, Lacanale Jessica, Magazzeni Maria Vittoria, Mura Michela, Paolini Rebecca, Pellegrini Sara, Piccininno Martina, Piermarini Federica, Popa Sorina Alexandra, Remigio Ester, Valentini Francesco.

L’allegria del can can messa in scena dagli alunni della 5C indirizzo danza classica: Centorame Laura, De Carolis Vanessa, Di Ruscio Francesca, Pisciella Letizia, Sammassimo Jessica, Seccamonte Sara, Vianale Chiara, rappresenta l’ultimo guizzo di spensieratezza prima che esplodesse il conflitto mondiale.

Il baratro e l’orrore della prima guerra mondiale, che conclude lo spettacolo, è affidato all’interpretazione degli alunni della 4C indirizzo danza contemporanea: Circeo Lavinia Selene, D’Ascenzo Marianna, De Felice Dafne, Di Berardino Cristiana, Di Giovanni Giada, Martella Francesca, Morelli Sofia, Mucci Silvia, Natali Eleonora, Noviello Elisa, Paolini Sarah, Quaglietta Luisanna.

Coreografie curate dalle proff. S. Bucci, E. Filomeno, D. Lamacchia, R. Salvatore, S. Scorrano, C. Tiberio. Consulenza musicale proff. M. Colacioppo, W. Gaeta, G. Grilli, F. Monaco.

I brani al violino sono stati eseguiti dalla prof.ssa D. Stancu.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi