fbpx

Un grande spettacolo per Federico Perrotta con “Io sono Abruzzo!”, in scena a Vasto | 13 settembre

Federico Perrotta è pronto ad esibirsi ai Giardini di Palazzo d’Avalos, con il suo spettacolo “Io sono Abruzzo!”, dove il tema centrale sarà, appunto, l’Abruzzo, e l’arte che viene tramandata da questa terra a coloro che la vivono.

E chi si presta meglio, se non i grandi artisti con radici abruzzesi?

Da Dean Martin, con la sua voce indimenticabile, a Michael Bublé, protagonista indiscusso degli ultimi inverni con le sue canzoni natalizie. E ancora Ennio Flaiano, Bruno Vespa e tanti altri personaggi associati alla nostra terra.

Federico, attore abruzzese e fiero delle proprie origini, ci tiene molto ad esibirsi nella sua terra natia, com’è deducibile dalle sue parole:

“Questo spettacolo nasce da dove nasce l’Abruzzo, da dove sono nato io – spiega Perrotta nel sottolineare che il suo più grande orgoglio è vedere artisti che partiti da questa terra non hanno mai dimenticato la loro origine – e il fatto è che quando sei figlio di una regione così variegata e così complicata, particolare ed unica come la nostra, a tal punto da pensare che tutta la regione sia un grande paesello, ti porti dietro una grande emozione”

È l’abruzzese Piero Di Blasio l’autore e regista di questo spettacolo che gode anche di buona musica dal vivo, infatti al pianoforte ci sarà il Maestro Claudio Junior Bielli.

Lo spettacolo è dedicato all’Anffas Onlus, sede di Vasto e alle attività che svolgono coloro che ne fanno parte.

Paola Mucciconi, presidente della sede Anffas locale, spiega:

“A noi piace reagire, ci piace tanto sorridere malgrado le problematiche quotidiane che rendono la vita non semplice un po’ per tutti, ecco perché siamo felicissimi di avere con noi Federico che con il suo humour e la sua grande vitalità, siamo certi, ci regalerà momenti di grande divertimento e risate a non finire. Voglio sottolineare che i nostri ragazzi e le nostre famiglie non si arrendono mai”.
“Scopo della nostra Associazione – prosegue la responsabile – è dare sempre e comunque dignità ai nostri figli con disabilità. Vogliamo mettere loro in condizione di esprimere le loro competenze. Ed ecco che tutti i nostri progetti sono finalizzati a dare opportunità ai nostri ragazzi e a fare in modo che migliorino le loro capacità e migliori anche la loro autostima perché non dobbiamo mai dimenticare che sono persone”

La serata sarà organizzata nel pieno rispetto delle norme previste in seguito all’emergenza sanitaria pertanto l’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti ma con prenotazione obbligatoria presso la Segreteria organizzativa Anffas rappresentata dalla Dott.ssa Giovanna Antonelli, contattabile al numero 3271812855 sia telefonicamente che tramite Whatsapp.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi