fbpx

“Vado a vivere a Pescara”

Un’ indagine del Sole 24 Ore pone il capoluogo adriatico al primo posto in Italia per il saldo migratorio 


Che Pescara fosse una città
attraente e attrattiva si percepiva  da tempo, ma adesso la sua capacità di piacere e di essere scelta per viverci è anche certificata da una  indagine del Sole 24 Ore che ha pubblicato i risultati nel numero di lunedì 16 maggio. Pescara infatti fa registrare il miglior saldo migratorio tra iscrizioni e cancellazioni tra le città italiane dai 65.000 ai 250.000 abitanti ed è in testa alla classifica. Il raffronto tra il 2019 e il 2021 fa registrare un balzo al 2,97% al 10,28.
Felice il Sindaco Carlo Masci che commenta:<Pescara riesce a incarnare un modello vincente della qualità della vita non solo per la sua felice posizione geografica, tra mare e collina, ma anche perché riesce a garantire, pur nella dimensione della provincia, una grande facilità di accesso ai servizi.

A Pescara c’è tutto e tutto è a portata di mano. La riprova è nella crescita dei residenti che valutano molti aspetti, oltre a quello lavorativo, per fare di una città invece di un’altra il centro dei propri interessi e del proprio tempo professionale e libero. 

Il quadro disegnato  dal Sole 24 Ore ci conforta negli indirizzi che abbiamo voluto fornire alla città, impegnandoci nell’esaltare la qualità della vita e nella godibilità di tutto quanto Pescara è in grado di offrire non solo nella stagione balneare ma anche nel resto dell’anno.

La Bandiera Blu, i grandi eventi, le atmosfere del giorno e della notte sono il nostro valore aggiunto e spiegano la forte attrattività della città dannunziana che ci viene riconosciuta su scala nazionale. Da noi è bello vivere e non lo diciamo solo noi pescaresi>.