fbpx

Vasto ed il suo mare, meraviglie di settembre

A fine estate cambiano i profumi ed i colori dell’Abruzzo, Vasto conserva immutato il suo fascino

 

E’ settembre ma non si è mai pronti a lasciare andare l’estate.

E’ un’emozione raccontare  l’Abruzzo attraverso il mare, il sale sulla pelle, le promesse sussurrate sotto le stelle.

L’estate  è fatta per meravigliarsi, soprattutto nella nostra regione, con i colori ed i profumi che cambiano durante tutte le stagioni. In un luogo come Vasto Marina, raggiungibile percorrendo la pista ciclopedonale collegata a San Salvo Marina, si può vivere un autentico spettacolo.

E’ possibile   passeggiare su un sentiero che attraversa le dune costiere, giungere fino in spiaggia e da lì a qualche metro ci si trova  in riva al mare.

Questo posto  incontaminato è parte di una riserva naturale, bellissima anche in primavera, allo sbocciare  delle specie floristiche, di cui alcune anche molto rare.

In estate la si può percorrere anche  a cavallo o in mountain bike. In questo tratto di costa l’area è attraversata da corsi d’acqua che contribuiscono a formare zone umide di grande rilevanza naturalistica e paesaggistica. Questa zona è inoltre caratterizzata dalla presenza di nidificazione della specie protetta del “fratino” (Charadius alexandrinus).

Un luogo incantato, il solo attraversamento  del sentiero  è un’ emozione da provare, da custodire nei nostri ricordi in inverno.

Dove  c’è turismo, c’e’ sempre l’occasione per assaporare le delizie del luogo, magari sulla terrazza  di un piccolo ristorante affacciato sul mare. Il   “brodetto all vastese” e’ il piatto più rappresentativo della tradizione culinaria locale, da innaffiare  con un buon Cerasuolo d’Abruzzo, orgoglio rosato della regione, oppure un fresco  pecorino, anche in versione spumante.

La spiaggia, con il suo panorama mozzafiato, vi aspetta in ogni momento dell’anno.

di Ilaria Casetta