Chieti, Iezzo si presenta: «Il risultato attraverso il gioco»

Chieti: nuovo allenatore Iezzo. Presentazione e Obiettivi

Umiltà. Ma anche tanta determinazione. Si presenta così Gennaro Iezzo, nuovo allenatore del Chieti. Un profilo scelto dalla società per centrare l’obiettivo di inizio stagione. Che è quello di vincere il campionato.

Gennaro Iezzo

Cinquant’anni e un passato importante da calciatore, che lo ha visto indossare le maglie di Napoli e Cagliari. Poi la carriera di allenatore. Prima nelle giovanili dell’Avellino, poi l’avventura nella massima divisione bulgara. Qui è arrivata una salvezza con il Botev Vratsa. Il suo vice sarà Pasquale D’Aniello, che lo aveva seguito già nella precedente esperienza in Bulgaria.

Iezzo succede a Mauro Chianese, esonerato in maniera del tutto inusuale dopo la vittoria per 3-0 contro la Matese. Nonostante siano solo quattro i punti che separano il Chieti dal Campobasso capolista, la società non era soddisfatta del gioco che producevano i neroverdi.

«I ragazzi li ho trovati vogliosi di allenarsi. Non abbiamo forzato con il lavoro, ma ci sarà sicuramente da lavorare. Quello che mi ha colpito di loro è la voglia. C’è sempre un cambiamento quando c’è un cambio di allenatore», queste le prime impressioni del neo tecnico.

Dal punto di vista tattico si preannunciano cambiamenti: «Sul modulo non sono mai stato monotematico. Questi giorni mi serviranno per capire se questa squadra può fare qualcosa di diverso di quanto fatto fino ad adesso. Io ho avuto la fortuna nel mio percorso calcistico di avere grandissimi allenatori. Mi piace che la mia squadra esprima calcio. Attraverso il gioco si può fare risultato. Ti posso dire difesa a quattro. Questa squadra deve avere il coraggio di fare gioco e mettere in condizione gli attaccanti di finalizzare. Il nostro obiettivo è quello di giocarcela fino alla fine».

Altro obiettivo è il rilancio di Matteo Ardemagni: «Noi con Matteo abbiamo parlato. Bisogna farlo sentire importante. Ha bisogno della stima da parte nostra».

Ovviamente si guarda anche al mercato: «C’è la possibilità di fare qualcosina se si trova un giocatore che viene a Chieti con la voglia e la determinazione che abbiamo noi. Perea è un giocatore del Botev Vratsa, sicuramente non lo lasciano libero facilmente».

Per i neroverdi si apre un nuovo capitolo. Il tecnico debutterà nella prima giornata di ritorno all’Angelini, contro l’Atletico Ascoli. Si giocherà il 7 gennaio e sarà la prima partita del 2024. Anno nuovo vita nuova.
di Daniele Rossi